la dottoressa Lafasciano svolge attività di psicologo a bari

Studio di Psicologia dott.ssa Francesca Lafasciano

Opening Hours : Lun-Ven / 14,30-19,30 (su appuntamento)
  Contact : 349 64 48 816

Il mito di “CURA”

Attraversando un fiume e avendo trovato della buona argilla, Cura si arrestò pensosa e iniziò, con quella creta, a modellare le sembianze di un uomo. Mentre si stava arrovellando su cosa fosse il risultato del suo lavoro, vide avvicinarsi Giove: Cura gli chiese di insufflare, in quella statuetta, un’anima, cosa che Giove fece volentieri. Nacque tra i due Dèi una disputa per stabilire chi avesse il diritto di dare un nome alla loro opera e alla discussione si aggiunse presto Terra che vantava i propri diritti, perché era dal suo corpo che era stata presa l’argilla. Decisero di ricorrere a Saturno per un giudizio e lui così sentenziò: «Tu, Giove, poiché sei tu che gli hai insufflato lo spirito, [questo spirito vedrai tornare da te dopo la morte; e a te, Terra, allora tornerà il suo corpo]; ma poiché è Cura che, per prima, ne ha forgiato le sembianze, egli apparterrà a lei per tutto il tempo in cui vivrà. E il suo nome, sul quale non trovate un accordo, sarà uomo, perché è di humus che egli è fatto».

Hyginus, Fabulae, a cura di M. Schmidt, Hermann Duffy, Jena 1872 (traduzione a cura di C. Flamigni).

fonte: http://ilmitodicura.lasinodoroedizioni.it/

One Comment
  1. Eleonora

    …e allora se tutto ha un senso, la lettura di questo mito segue l’ascolto di un pezzo di Battiato “La Cura”.
    E dunque credo che il primo essere di cui aver CURA sia se stesso.L’Uomo nasce solo e tornerà solo da Giove e solo alla Terra.La solitudine nasce con l’uomo, è condizione umana, che permette all’Uomo di prendersi CURA di se. La solitudine non come spazio vuoto ma come luogo di attenzione al proprio essere, dove l’Uomo può aver cura di se, pienamente, totalmente, amorevolmente. Esiste poi il luogo e il tempo della condivisione in cui prendersi cura dell’Altro, pienamente, totalmente, amorevolmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *