la dottoressa Lafasciano svolge attività di psicologo a bari

Studio di Psicologia dott.ssa Francesca Lafasciano

Opening Hours : Lun-Ven / 14,30-19,30 (su appuntamento)
  Contact : 349 64 48 816

Un giorno per rinascere: le rose di Atacama

Ognuno di noi è rosa di Atacama.

Ringrazio un caro collega per avermi aperto un altro mondo ed aver donato attraverso un lavoro personale una metafora vivente che rappresenta per me da oggi la parola: RESILIENZA.
A volte mi chiedo se certe cose siano leggenda o meno. Questa non lo è. Sono rimasta a bocca aperta, come una bambinadavanti ad uno spettacolo che non aveva mai potuto neanche lontanamente pensare.

E’ un evento che Madre Natura ci offre anche se solo per un giorno all’anno…qualcosa che sa di magico, spettacolare, insolito ed entusiasmante: il fenomeno delle rose di Atacama. Qualcuno forse ne ha sentito parlare perchè esse arrivano a noi anche attraverso la penna di Sepúlveda che usa questa metafora ed intitola il suo libro esattamente così “Le rose di atacama” perchè metafora vivida del senso che ha la resistenza e la potenza che essa racchiude se ben difesa nel cuore di uomini e donne che hanno vissuto la storia…la loro storia.

Come scritto in una recensione che ho letto cercando qualcosa in più su questo spettacolare fenomeno l’autore “ridà vita per un istante a tutte quelle esistenze, ai sogni e alle passioni che giacciono sepolte sotto la sabbia dell’oblio, come le rose rosse di Atacama, che spuntano il 31 marzo di ogni anno quando nel deserto cade l’unica pioggia della stagione, e vivono per poche ore prima di disperdersi di nuovo al vento.” (per leggere tutta la recensione al libro http://www.ilreporter.com/libri/le-rose-di-atacama).

Ho iniziato a pensare a quanta meraviglia si sprigiona nel realizzarsi di  un nuovo scenario: la sabbia ed il cielo fanno l’amore ed un deserto,  il luogo mnesticamente arido per eccellenza, vede il proprio aspetto d’improvviso cambiare (e diventa difficile non identificarsi in questo)  e dei semplici rametti che aspettano da tempo, apparentemente secchi, finalmente bevono a piene radici e prendono vita attraversoquelle piogge di un solo giorno e respirano acqua, l’ acqua che è vita e che è mancata per lunghi giorni e per altrettanti , lunghi 364 lenti giorni hanno atteso il risveglio…e quando qualcosa che attendiamo arriva, tutto attorno cambia…sembra duri poco ma è la VITA che prende forma, colore, profumo e nuova consistenza…è l’immagine oltre ogni immaginazione e vale la pena di essere vissuta…perchè ogni rinascita ha un fascino ed un mistero che mai lascerà indifferenti.

Ognuno di noi è rosa di Atacama in ogni momento di difficoltà può scegliere di esserlo…e quando la coltre di sabbia verrà sollevata dal nostro risorgere nulla potrà fermarci, NULLA perchè saremo pura vita che vince.

Raccontiamo queste storie ai nostri figli, compagni, amici…hanno un valore che va oltre lo spazio ed il tempo perchè sono VERE !

2 Comments
  1. stormy

    Sto per leggere il libro di Sepulveda ed ero alla ricerca di una foto di queste rose, ma a quanto pare in rete si trova poco o nulla.
    Leggendo il tuo articolo però all’improvviso mi sono tornate in mente le parole di Fabrizio De Andrè nella canzone di Marinella, ho sempre creduto fosse una metafora quando dice “vivesti solo un giorno come le rose” invece è tutto vero!

  2. francesca lafasciano

    ciao Stormy, grazie per aver condiviso questo collegamento con la canzone di Marinella. De Andrè, Sepulveda sembrano due grandi mentori dai quali farsi accompagnare…e allora buona avventura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *